Excite

Le Invasioni Barbariche, cancellata l'ospitata di Enrico Ruggeri: "Mia canzone mette in imbarazzo qualcuno. Bignardi non più in grado di scegliere ospiti". La replica: "E' in cerca di pubblicità"

  • LA 7

Non c’è pace per Daria Bignardi e le sue Invasioni Barbariche, sembra che la decima edizione del salotto radical chic de La 7 sia nata e stia proseguendo all’insegna della polemica.

Le Invasioni Barbariche, il ministro Boschi messa sotto esame da Luca Ricolfi. Venier furiosa con Arisa: "Mi ha offesa"

A fare notizia, dopo le note interviste a Di Battista e Augias, dopo l’abbandono in diretta del vignettista Staino (reo di aver criticato Matteo Renzi e quindi “silenziato” durante il talk dalla conduttrice), stavolta è un’intervista che probabilmente non avrà mai luogo: quella a Enrico Ruggeri. Il cantante e conduttore di Lucignolo, a dire il vero, era già stato ospite dalla Bignardi lo scorso 28 febbraio per fare uno scherzo ad Alessio Boni, attore che aveva interpretato al Festival di Sanremo la canzone di Ruggeri “Il mare d’inverno”. L’intervento di Ruggeri alle “Invasioni” era terminato con un “arrivederci” al prossimo 19 marzo, giorno nel quale il cantante avrebbe dovuto fare la sua ospitata con tanto di intervista barbarica.

Le Invasioni Barbariche, vietato parlar male di Renzi: Staino si alza e se ne va. La Bignardi: "Caduto il collegamento"

Secondo quanto pubblicato su Twitter e Facebook da Enrico Ruggeri però, le cose sono andate diversamente: "Il 19 marzo non sarò a Le Invasioni Barbariche. -scrive il cantante sui social network- La mia partecipazione era stata concordata in virtù di un mio intervento per uno scherzo (bruttino) fatto ad Alessio Boni. In quell’occasione Daria Bignardi aveva annunciato il mio ritorno, appunto, il 19 di questo mese. Ieri la redazione ci ha contattato annullando l’appuntamento. I motivi addotti sono stati questi: il programma è in crisi d’ascolti e gli ospiti vengono scelti dalla Rete, non dalla redazione, né dalla conduttrice. Se così fosse sono molto rammaricato per Daria Bignardi, non più in grado di decidere la linea della trasmissione, né di mantenere la parola data, cosa gravissima per una persona che difende valori e cultura. In realtà credo che l’ascolto della canzone L’Onda abbia determinato questa maldestra e disonorevole retromarcia: forse il testo del brano ha messo in imbarazzo qualcuno e in questi casi, in ossequio a una strategia le cui conseguenze subisco da anni, si preferisce il silenzio al dibattito.

Alessandro Di Battista a Le Invasioni Barbariche: "Renzi falso, Boldrini bugiarda. Mio padre fascista? Io da sempre di sinistra"

A chi o a cosa si riferisce L’onda di Enrico Ruggeri? A chi potrebbe dare fastidio -a La7 poi- una canzone che “fotografa l’attualità e denuncia l’omologazione e il buonismo che diventa conformista, di persone che hanno paura di essere escluse da giri che contano e quindi cavalcano “l’onda” per la disperata voglia di apparire”? Ascoltatela (ve la postiamo in fondo al pezzo) e giudicate voi.

Intanto da La7 arriva la replica: "È assolutamente fuori luogo parlare di censura a La7. Siamo una rete che dà voce a tutte le opinioni dalla mattina alla sera in tutte le trasmissioni. Le Invasioni Barbariche vanno talmente bene che abbiamo praticamente raddoppiato le puntate. Probabilmente Ruggeri è in calo con la prevendita e quindi in cerca di pubblicità". La rete ci tiene a far sapere anche che l’intervista era solamente stata spostata e non cancellata anche se a questo punto sarà molto difficile rivedere Ruggeri negli studi de Le Invasioni Barbariche.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017