Excite

Lino Banfi porta in libreria Oronzo Canà

Lino Banfi sta per debuttare con l’ultima serie di "Un medico in famiglia" ma la sua carriera è in continua ascesa e cambia genere, diventa scrittore e pubblica il libro “Il chelcio secondo Oronzo Canà", riportando i consigli dell’allenatore che ha interpretato al cinema nell’"Allenatore nel pallone”.

Guarda i video più divertenti di Lino Banfi

In un'intervista Banfi spiega il perché di questa fatica editoriale: “Oronzo Canà fa opinione. I giornalisti sportivi mi ripetono spesso che i pareri del mio personaggio contano molto tra la gente appassionata di calcio. E i veri allenatori, Lippi, Capello, Ancelotti, perfino Ranieri, mi chiamano 'mister' e mi chiedono consigli. Il fatto è che la mia è una versione cialtrona, appassionata e soprattutto comica di quella professione che la gran parte dei maschi italiani pensa o sogna di poter fare: l’allenatore di calcio”.

Racconta quindi come è nato il personaggio, gli allenatori che lo hanno ispirato, come Liedholm ed Herrera, e narra anche delle discussioni al bar sul calcio, che potrebbero dar vita ad un altro film. E aggiunge: “Ripercorro i gloriosi tempi dell’avanspettacolo, da cui sono nato artisticamente. Ricordo che addirittura Federico Fellini una volta mi chiese 'perché non mi racconti storie sull’avanspettacolo? E se ci scrivi un libro, fammelo leggere, che ti faccio un disegno in copertina'. Purtroppo non fece in tempo”.

In quest’occasione ha tempo di parlare di nonno Libero: “Il mio ultimo 'Medico in famiglia, ma non muoio. Nello sviluppo della storia, mi ritiro a vivere in un trullo nella natia Puglia, che ho ereditato da un fratello. E allora, insieme alla schizzignosa e riluttante Enrica, mia moglie, che odia la campagna e le zanzare, apriremo un agriturismo. Libero lascia il testimone al figlio Lele, ovvero Giulio Scarpati, che rientra in scena e diventa a sua volta nonno. Gli dirà: adesso porta avanti tu la baracca”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2021