Excite

Luca Jurman e la sua assenza da Amici

Luca Jurman, professore della scuola di Amici, non è stato richiamato per la nuova edizione. Per l’autore Luca Zanforlin la sua assenza era giustifica dalla sua poca disponibilità per il programma, che richiedeva un impegno costante.

Segui lo speciale su Amici 9

Jurman, dalle pagine di "Visto", ammette di non aver ancora capito bene le motivazioni della sua uscita dal programma: “I motivi dell’addio sinceramente non li capisco. L’autore di Amici, Luca Zanforlin, ha dichiarato che me ne sono andato via. All’inizio del programma, avevamo deciso di capire come si potesse andare avanti, perché avevo maggiori problemi di disponibilità. Zanforlin parla di una mia disponibilità di soli due giorni, io avevo parlato tre giorni iniziali, più uno. Nel serale, avrei dato la disponibilità di quattro giorni più uno. Come è sempre stato. Chi segue il programma sa bene che negli anni passati non ero li tutti i giorni”.

Sulle presenze aggiunge: “Quest’anno chiedevano una disponibilità quotidiana, eccetto la domenica e il lunedì che per me significa abbandonare i ragazzi della scuola di Milano e loro hanno dei diritti nei miei confronti. Nell’ultima telefonata con la produzione, sarà stata la domenica prima che iniziasse il programma, ci siamo detti che ci saremmo sentiti più avanti per trovare una soluzione futura. Non c’era una chiusura. Ora invece deduco che una chiusura ci sia. E’ quello che apprendo dalle dichiarazioni sui giornali rilasciate da Zanforlin”.

Tra i suoi ex colleghi ed ex concorrenti molti gli sono stati vicini: “Ho sentito Alessandra, Valerio Scanu, Cassandra De Rosa. Mi hanno chiesto se c'ero o no. Ho risposto: per ora non riusciamo a iniziare, vedremo più avanti, così ero rimasto d'accordo. Mi ha telefonato Alessandra Celentano, con il suo solito accento milanese mi ha detto: "Uè testina, come mai non ci sei?" Questo per dire che non lo sapeva nemmeno lei e lei è una abbastanza a contatto con la produzione e con Maria”.

L’ex prof non chiude le porte al suo ritorno: “Se posso fare qualche cosa di utile per i ragazzi, perché no? Posso comunque dire che ci sono rimasto male quando Zanforlin ha dichiarato che io non sono indispensabile, come del resto tutti gli altri professori. Va benissimo, nella vita tutti sono utili e nessuno è indispensabile, però mi sembra una frase un po' forte. Ha detto anche che Amici è una scuola e che la mia disponibilità limitata avrebbe penalizzato i ragazzi. Questo non l'accetto, io sono un professionista. Allora negli anni scorsi avrei penalizzato anche Marco Carta e Alessandra Amoroso, no”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020