Excite

Lucilla Agosti parla di sesso e di Rai

Una Lucilla Agosti scomparsa dalla Rai al termine di Academy si racconta su Corriere della Sera Magazine e parla di sesso e di carriera, cercando di non soffermarsi troppo sulla velina-story.

Guarda le foto più sexy di Lucilla e il servizio per Max

Nell'intervista la Agosti difende a spada tratta Così fan tutte sostenendo che lo spostamento in seconda serata è dovuto solo e soltanto al perbenismo italiano visto che "il format originale francese è molto più spinto e non credo che lì ci siano state tutte queste polemiche".

Quando Vittorio Zincone le chiede se ormai non si sia costruita un personaggio che deve sempre difendere le sue scelte in fatto di sesso e sessualità, l'ex vj risponde solo che le "metterebbe ansia dover recitare 24 ore su 24 un personaggio. È un limite degli italiani considerare eccentrica o zozzona una ragazza solo perché esprime curiosità per il sesso o per la pornografia".

Limite che lei non ha visto che, come spiega, per mantenersi a 18 anni ha anche lavorato come spogliarellista a Parigi pur non avendo mai fatto "niente di sconcio".

Quanto al sesso e la politica, sostiene di disinteressarsene, anzi di essersi "strarotta di leggere tutti i giorni sui quotidiani il bollettino delle prestazioni sessuali dei politici" perchè "quel che fanno nei loro letti sono affari loro".

Poi si tocca l'argomento Rai e la Agosti dice di trovare grandi differenze tra la Rai e All Music per quel che riguarda "la struttura organizzativa e il peso delle mie parole" riferendosi alla necessità di "stare un po' più attenta"a quel che dice.

Sarà mica per difesa aziendale che si schiera a favore di Antonella Clerici e del suo Sanremo e che indica Francesco Facchinetti come l'erede di Mike Bongiorno?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017