Excite

Lucio Presta attacca la Rai e difende la Perego

  • Foto:
  • ©LaPresse

Non è un periodo roseo per la tv di Stato, la Rai non solo perde ascolti, ma perde di giorno in giorno credibilità di fronte agli occhi degli abbonati e non solo. Personaggi illustri abbandonano la nave o vengono eliminati, programmi che non trovano conferme e una concorrenza sempre più spietata e con un'offerta molto ampia la stanno affondando.

A questo si aggiunga la rottura con uno dei lavoratori più importanti che la Rai abbia mai avuto, Lucio Presta. L'agente dei vip, come Roberto Benigni, Paolo Bonolis, Belen Rodriguez, Antonella Clerici e tanti altri, è riuscito con il suo lavoro a portare in tv qualità e quantità, ascolti con personaggi che hanno fatto breccia nel cuore della gente, ma poi qualcosa è cambiato. Presta non si è piegato alle logiche politiche.

Al settimanale 'A', in una lunga intervista, l'agente ha dichiarato: 'Vorrei che Lucio Presta venisse raccontato con un aggettivo: leale. E che mi venisse riconosciuta buona fede e voglia di fare bene. Magari sono un inguaribile idealista, ma per me conta questo: la passione che uno mette nel lavoro, l’impegno, il risultato… Ma, ahimè, troppo spesso in Rai sono altre logiche a guidare le scelte'.

Infatti, è la politica che guida la tv di Stato: 'La politica si è completamente impossessata dell’azienda. Hanno ingessato tutto. Ma ora basta: la politica dia l’esempio e si allontani. Sì, faccia un passo indietro e lo faccia in fretta'.

I suoi 'no' ad attori, soubrette e ballerine imposte dall'alto sono stati letali per il suo lavoro in Rai e farne le spese è stata la sua compagna, Paola Perego: 'Ho pagato i miei no nel modo peggiore. Per punire me, hanno deciso di punire la donna che amo e che voglio sposare… Ma fatemelo dire, un atto così si può bollare con una sola parola: meschino'. Infatti, la conduttrice non è più nel palinsesto della nuova stagione senza alcun motivo.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016