Excite

L'ultimo Papa Re (seconda ed ultima puntata) : La crudeltà del potere ecclesiastico ha la meglio sul lieto fine

  • RAI

Anche se non ha fatto il record di ascolti, L’ultimo Papa Re, film-tv in due puntate con protagonista Gigi Proietti che si è appena concluso su Rai 1, si è difeso abbastanza bene vincendo la serata di ieri, con oltre 6 milioni di telespettatori e il 20.72% di share.

L’ultimo Papa Re, la prima puntata

Ma dov’eravamo rimasti? Subito dopo il fallito tentativo di far evadere i suoi amici Giuseppe Monti (Francesco Venditti) e Gaetano Tognetti (Marco Cassini), Cesare Costa (Domenico Diele) tenta la fuga con la sua amata Teresa (Greta Scarano) che viene però ferita alla spalla da una guardia e così è costretto a lasciarla alle cure del cardinale Colombo, suo padre biologico, e fuggire raggiungendo i garibaldini.

L’ultimo Papa Re – Le foto della prima puntata

Nella puntata conclusiva, appena andata in onda, il cardinale Colombo (Gigi Proietti) è colto dai sensi di colpa per aver fatto fuggire suo figlio e aver lasciato in carcere gli altri due ragazzi. Decide così di difendere Monti e Tognetti durante il processo, cercando di salvarli dalla ghigliottina. Le cose sembrano andare per il verso giusto fino a quando, nel momento della votazione della sentenza, viene a mancare in aula il cardinale Baldoni ( Renato Scarpa) colpito da infarto e decisivo per la liberazione dei due. L’assenza viene sostituita da Don Marino (colui che aiutò Colombo a far evadere Cesare) che, vendutosi al Papa Nero per diventare cardinale, vota contro la sentenza e i due giovani vengono cosi condannati a morte dal tribunale ecclesiastico. L’unica possibilità di salvezza, per Giuseppe Monti e Gaetano Tognetti, è affidata nelle mani di Papa Pio IX (Arnaldo Ninchi), ma il Papa Nero ( Jerzy Sthuhr) non ci sta e irritato dal comportamento del cardinale Colombo lo mette di fronte ad una difficoltosa scelta: se riuscirà a convincere il Pontefice a non firmare la grazia ai due patrioti, gli permetterà di salvare la vita di suo figlio Cesare.

L’ultimo Papa Re. Le foto della seconda e ultima puntata

Colombo, sicuro che il figlio fuggito da Roma abbia raggiunto i garibaldini, decide di non accettare l’aut-aut del Papa Nero e chiede a Pio IX di risparmiare la vita dei due giovani con un atto di misericordia. Garibaldi, nel frattempo, viene sconfitto a Mentana e le cose iniziano a mettersi male: il Santo Padre è succube del Papa Nero e non firma la grazia, questa scelta condanna a morte Monti e Tognetti. Ma non solo: il potente gesuita si vendica dell'oltraggio del cardinale facendo uccidere suo figlio Cesare Costa. Colombo, sentendosi responsabile della morte dei tre giovani decide di dimettersi da tutti gli incarichi, lo stesso Papa Nero lo manda in esilio ai confini dello Stato Pontificio, nel frattempo Teresa partorisce il bambino, figlio di Cesare e quindi suo nipote.

Il 20 Settembre del 1870 con la breccia a Porta Pia, Roma viene liberata dai bersaglieri, come la storia insegna. Colombo, ormai vecchio e malato, torna a Roma per festeggiare la libertà con tutta la popolazione e muore felice tra le braccia del suo fedele amico Serafino ( Lino Toffolo).

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022