Excite

Marco D'Amore a Le Invasioni Barbariche: "Gomorra 2, sul set da primavera 2015"

  • La7
Un'intervista particolarmente brillante quella andata in onda a "Le Invasioni Barbariche" e che ha visto protagonista Marco D'Amore, uno degli attori principali della serie tv cult di Sky Uno "Gomorra - La Serie". La chiacchierata si è aperta parlando proprio del personaggio che l'attore ha interpretato nel serial: "Ho un rapporto conflittuale con il mio personaggio in Gomorra, Ciro Di Marzio. È abbastanza spaventoso, anche perché una pillola di quell'essere è dentro di me... Credo ci siano molte motivazioni comprensibili al fatto che nella storia si sia disumanizzato in quel modo: del resto, Ciro scatena tutta questa violenza dopo la morte del suo migliore amico. Io non so se nella vita reale sarei capace di sentimenti così: violenti, malvagi ma potentissimi".

L'intervista continua con un breve video messaggio di Roberto Saviano e qualche dettaglio in più su ciò che è avvenuto e avverrà attorno a "Gomorra - La Serie": "Al primo provino pesavo 25kg di più, avevo i capelli, la barba... Avevano visto Ciro dentro di me, negli occhi. E poi il regista ha lavorato sul mio corpo, come giusto che sia. Gomorra 2? È ancora presto, in primavera ricominceremo con le riprese". E sulle critiche mosse dall'opinione pubblica (e dagli alti vertici Rai) sul presunto messaggio sbagliato che la serie porta al grande pubblico, Marco D'Amore ha replicato: "Gomorra è un cattivo esempio? Vidi un cartello vergognoso fatto da pochissime persone con su scritto 'ScampiaMoci da Saviano'. Io invece credo che il nostro Paese dovrebbe accogliere e benedire uno come Saviano. Questo Paese dovrebbe scamparsi da ben altro...".

Le critiche mosse dalla Rai su Gomorra - La serie

In conclusione, la Bignardi ha ricordato all'attore delle affermazioni travisate dalla stampa circa la sua voglia di smettere di recitare in progetti a tema criminalità: "Non ho mai detto basta ai film criminali. Avevo semplicemente detto che dopo "Una vita tranquilla", "Perez" e "Gomorra - La serie", ho avuto modo di indagare tre profili criminali con colleghi più bravi di me, registi strepitosi e ottimi copioni... Ecco, ci vorrebbero presupposti del genere anche nei miei impegni lavorativi".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017