Excite

Maria Luisa Busi torna in prima serata con Articolo 3

Maria Lusia Busi è stata per anni il volto del Tg1, che ha lasciato, a malincuore, nel momento in cui non è riuscita a condividere le linee editoriali del telegiornale. In particolar modo si è opposta alle scelte del direttore Augusto Minzolini e ha lasciato il suo posto allontanandosi dalla testata.

La giornalista, dopo questo periodo di assenza, torna in televisione su Raitre, dal 15 ottobre tutti i venerdì in prima serata, con un nuovo programma: Articolo 3. Il titolo, così come i contenuti, si ispirano all'articolo 3 della Costituzione italiana che recita: 'Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali'.

Infatti, i protagonisti saranno proprio tutti coloro che non vedono applicata questa norma, quelli che hanno difficoltà con la legge. Durante la conferenza stampa di presentazione è proprio la Busi a spiegare: 'I protagonisti del programma saranno tutti i cittadini, i giovani, le donne, gli immigrati, i lavoratori, gli anziani e chiunque abbia subito la negazione di un diritto'.

E aggiunge: 'Indagheremo nel mondo della sanità, parleremo al diritto di essere curati bene. Affronteremo anche la questione del precariato, con le vecchie generazioni costrette a dare aiuto anziché riceverlo dai propri figli che non sono affatto dei bamboccioni, che non possono nemmeno permettersi un appartamento in affitto'.

Temi sociali di grande attualità a cui si aggiungeranno anche le proteste dei consumatori. La giornalista è molto felice di questa scelta e della sintonia con il direttore Paolo Ruffini ma sente che il clima in Rai è teso. Per questo sente la necessità di esprimere la sua opinione sulla vicenda Santoro-Masi:

'Lo trovo un provvedimento profondamente ingiusto. Non c'è stata alcuna volgarità in quello che ha detto. In tv ne passano assai di peggiori senza che venga presa alcuna decisione disciplinare. Annozero è una trasmissione molto seguita, che mostra il conflitto in atto nel nostro Paese attraverso inchieste e contraddittori, sospenderla è un danno per l'azienda ci sono programmi che continuano ad andare in onda nonostante il calo degli ascolti, non vorrei fossero usati due pesi e due misure'.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016