Excite

Morte Sandra Mondaini, le reazioni vip

La morte di Sandra Mondaini commuove l'Italia intera, che l'aveva vista piangere disperata dopo la scomparsa del suo Raimondo. Ecco le dichiarazioni di vip e amici in ricordo di Sandra.

Tutti gli aggiornamenti e le reazioni

Maurizio Costanzo - 'Per me Vianello e Mondaini hanno rappresentato un pezzo della mia vita. Conobbi Vianello all'inizio della mia carriera, fui l'unico invitato al loro matrimonio, quindi è un pezzo di vita che va via. Ero purtroppo certo che Sandra non reggesse a questa scomparsa. Aveva un'impossibilità a vivere senza di lui. La verità è che questo Paese ora è un pò più triste'

Maria De Filippi - 'Ci sentivamo al telefono, mi faceva un po' da mamma, mi sgridava se non le telefonavo. Era una grande combattente, raccontava con ironia il fatto di stare sulla sedia a rotelle. Amava il lavoro e la serie tv che facevano insieme era la cosa più importante per lei.'

Silvio Berlusconi - 'Sono profondamente addolorato. Con la scomparsa di Sandra Mondaini perdo un'amica carissima. Con Raimondo accettò tra i primi di impegnarsi nel gruppo televisivo che ho fondato, assicurando un contributo di qualità artistica, di ironia e di libertò che gli italiani hanno seguito con affetto e simpatia per molti anni.'

Pippo Baudo - 'Era inevitabile che ci fosse questo finale. Sandra non poteva stare senza Raimondo. Io la chiamavo, a volte mi riconosceva, altre no. Farfugliava delle cose, diceva 'è meglio non chiamare'. Avevo capito che stava spegnendosi.'

Massimo Giletti - 'Di Sandra Mondaini mi resterà sempre il suo grande sorriso. Era una donna molto provata. Credo che ora, ritrovando il suo amato Raimondo, abbia finito di soffrire.'

Roberto Formigoni - 'Con lei scompare una grande attrice lombarda che, con la sua arte e la 'complicità' di Raimondo Vianello, ha saputo far sorridere l'intero Paese. La risata contagiosa del suo personaggio Sbilurino resterà nella nostra memoria e in quella della tv italiana, pronta a insegnare alle generazioni future l'arte della semplicità.'

Gianfranco Fini - 'Sono sinceramente addolorato per la scomparsa di Sandra Mondaini, protagonista insieme a suo marito, l'indimenticabile Raimondo Vianello, di alcune tra le più belle pagine della comicità italiana'.

Enrica Bonaccorti - 'La sua scomparsa aumenta il dolore causato da tante morti illustri: prima di lei ci ha lasciato l'indimenticabile Mike Bongiorno, poi naturalmente il suo amato Raimondo. Una generazione di grandi artisti, insomma, ci sta lasciando mano a mano. È triste pensare che i compagni di strada con cui anch'io ho condiviso buona parte della mia carriera siano oramai un ricordo lontano'.

Gerry Scotti - 'Sandra se n'era andata dal giorno in cui è morto Raimondo, il calvario di questi cinque mesi è stato una coda che forse non si meritava. Dopo il funerale di Raimondo non ci siamo più visti, lei stava male, era molto protetta dalla famiglia, è stata più volte ricoverata. E io speravo sempre di sapere che stava un pò meglio per poi andare a trovarla'.

Antonio Ricci - 'Sandra era amica, zia, complice. Se, secondo lei, a Striscia esageravamo, telefonava subito per sgridarmi. Sono le uniche lavate di capo che in vita mia ho accettato'.

Iva Zanicchi - 'A Mediaset eravamo vicine di camerino e spesso ci incontravamo e ci fermavamo a chiacchierare. Sono molto dispiaciuta per la scomparsa di Sandra, ma credo che senza Raimondo non avesse più voglia di lottare'.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016