Excite

Morto durante un reality, ma è un bluff

L'emittente britannica Itv avrebbe voluto trasmettere l'ultimo respiro del compositore Malcolm Pointon, malato di Alzheimer e protagonista, insieme alla moglie Barbara, del docu-reality "Malcolm and Barbara", in onda a settembre e che doveva riprendere gli ultimi istanti di vita di lui. Un desiderio forte. Perché allora non simulare il decesso? Detto fatto, ecco così servita ai telespettatori una morte finta, strappalacrime simulazione di ciò che è avvenuto solo tre giorni dopo. Al momento delle ultime riprese, infatti, l'anziano musicista non era morto, come volevano far credere i produttori, ma semplicemente incosciente.

A rivelare l'inganno è stato il fratello di Malcom, mentre Itv non ha potuto far altro che ammettere il bluff. In Gran Bretagna è di nuovo polemica, anche perché non è la prima volta che oltremanica hanno a che fare con docu-reality falsi. In questo senso, l'ultima storia, la potrebbe raccontare il signor Edward Michael, detto "Bear Grylls", coraggioso e impavido maestro di sopravvivenza in "Born Survivor" (Channel 4) di giorno, turista in lussuosi alberghi di notte. Ma non era la tv italiana a doversi vergognare? A quanto pare c'è chi riesce a fare peggio.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017