Excite

Morto Osamu Dezaki, papà di Lady Oscar e Lupin III

Il mondo degli 'Anime' giapponesi perde il famoso regista Osamu Dezaki, morto a Tokyo a 67 anni dopo un tumore ai polmoni. La sua fama era nota in tutto il mondo perché legata a cartoni animati che hanno fatto la storia della televisione e che hanno appassionato milioni di bambini nel mondo.

Tra le sue opere più note ci sono serie come 'Lady Oscar', la donna soldato vissuta durante la Rivoluzione francese del 1789, 'Remì', tratto dal romanzo 'Senza famiglia' di Hector Malot, 'Il tulipano nero', 'Lupin III'. Iniziò la su carriera alla Mushi Productions di Osamu Tezuka dove imparò il mestiere di disegnatore e divenne direttore dell'animazione di alcuni episodi di 'Astro Boy', 'Kimba il leone bianco' e 'Monkey', gavetta che lo portò al successo.

Negli anni Settanta fece il salto verso la regia dirigendo un cult per i ragazzi come 'Rocky Joe'. La sua arte fu subito contraddistingua da uno stile particolare nel girare i cartoni animati. A lui si devono delle scelte innovative nella regia in questo campo, infatti, fu tra i primi a introdurre lo split screen e l'uso di fermi immagine su disegni molto curati, che lui definiva 'cartoline ricordo'.

Inoltre aggiunge il suo tocco facendo delle inquadrature oblique ed angolate dal basso. Tra le altre sue opere ci sono 'Jenny la tennista', 'L'isola del tesoro', 'Astro Boy', tutte anime che lo portarono a sperimentare per la prima volta l'animazione digitale grazie all'uso di un computer in una scena della serie 'Golgo 13'.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016