Excite

On. Selva si finge malato per evitare il traffico

Come raggiungere un determinato punto della città, quando è impossibile spostarsi in auto? Semplice: usando un'ambulanza.
L’idea è venuta al senatore di An Gustavo Selva, che sabato pomeriggio, in una Roma blindata per l’arrivo del presidente americano George W. Bush, si è finto malato e ha preso un'ambulanza fuori da Palazzo Chigi che prima l'ha portato in ospedale e poi, su richiesta del parlamentare, lo ha trasportato dal suo cardiologo.

Peccato però che l'indirizzo era proprio quello degli studi di La7.
Peccato, soprattutto, che la trovata abbia incontrato un'ostilità bipartisan, con Unione e Polo uniti nello stigmatizzare il gesto di Selva.

"E’ uscito di testa, ad una certa età bisogna andare in pensione", ha commentato Piergiorgio Stiffoni (Lega).
Per Livia Turco, ministro della salute, si è trattato di "un caso incredibile di spregio del bene comune che non può restare impunito. Una goliardata arrogante che poteva finire in tragedia se qualcuno avesse avuto bisogno dell'ambulanza".

"Se è vero ci sarà un esposto contro Selva", ha assicurato Piero Marrazzo, presidente della regione Lazio.
Selva, che in trasmissione ha ammesso di aver usato "un trucchetto da giornalista", prova a correggere il tiro: "Uscito da Palazzo Chigi, mi sono sentito male. Un funzionario mi ha indicato l'ambulanza, ma non c'erano i dottori a bordo. Quindi sono andato in ospedale e lì stavo meglio. Mi volevano mandare un'auto, ma già che ero su, tanto valeva farmi dare un passaggio".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017