Excite

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Paolo Bonolis, gag su il Filippino ad Avanti un altro: l'indignazione della comunità in Italia

  • Facebook-video.mediaset.it

Rispetto e buonsenso. Basta davvero poco a volte per non offendere la sensibilità di una persona ed evitare imbarazzanti cadute di stile. Eppure sono due presupposti che nella vita di tutti giorni vengono spesso a mancare. Non c'è da stupirsi (forse) allora se in tv - da tempo luogo della sublimazione del peggio della quotididianità - anche un conduttore bravo e preparato come Paolo Bonolis si sia prestato a una gag che ha indignato l'intera comunità dei filippini in Italia. Ma che cosa è successo?

Affari Tuoi: tornano Paolo Bonolis, Antonella Clerici, Max Giusti e Pupo. E Striscia trema

Come si legge nella presentazione dello sketch sul sito di Mediaset, "nel manicomio di Avanti un altro!", la trasmissione in fascia preserale di Canale 5, "è arrivato un nuovo personaggio", ovvero il Filippino. Parrucca nera scarmigliata per entrare nel ruolo, è proprio lo stesso Bonolis a impersonarlo, caratterizzando l'imitazione con quello che nell'immaginario comune è l'accento e il modo di parlare tipici degli abitanti dello Stato insulare nell'Oceano Pacifico.

Una scelta e una trasformazione già di per sè discutibili, che rendono l'insieme ancora più sgradevole perché - attingendo al pentolone dei luoghi comuni - al Filippino (Pilippino) è affidato il compito di rivolgere al concorrente di turno tutta una serie di domande sull'economia domestica. Insomma, davvero uno sketch di cattivo gusto, che se può (forse) andare bene in qualche recita amatoriale o nella serata varietà di un villaggio vacanze, di certo in tv, sull'ammiraglia Mediaset, e in una fascia familiare come quella in cui va in onda Avanti un altro!, decisamente no.

Ma ad aggravare il tutto - come se non bastasse - c'è il fatto che per accompagnare la trasformazione del conduttore la produzione ha messo l'inno delle Filippine: una scelta che ha fatto definitivamente indignare la comunità italiana, che sulla pagina Facebook Le Gag di Paolo Bonolis e Luca Laurenti si è scagliata contro la parodia, giudicandola superficiale, offensiva e - bisogna dirlo? - di pessimo gusto.

"Vergognatevi! Forse non lo sanno che il 95% dei filippini che vengono a lavorare in italia come lavoratore domestico sono DIPLOMATI e 70% LAUREATI!!! quindi se parliamo di educazione, intelligenza e professionalità, siamo tra i primi!!!! e voi invece? bohhh!!!", ha scritto infatti Brean Tabangay Sagun, mentre Trisha Batan ha commentato: "Ma poi con l'inno nazionale filippino in sottofondo???!! forse non lo sapete ma i filippini stanno cosi attenti a dove, quando e come cantarlo mentre gli italiani lo cantano solamente nel mondiale d calcio! ma va!" e Jane Ashley Costales ha fatto notare: "Poi ma lo sai che sono morte 10.000 persone a causa di un uragano?", rispondendo a un fan che difendeva Bonolis. Perché, sempre a proposito di quello che si diceva sul buonsenso e sul rispetto, l'imitazione del conduttore è arrivata proprio a pochi giorni di distanza dal tifone che ha raso al suolo le Filippine, uccidendo migliaia di persone.

Al momento da Avanti un altro! e da Bonolis non sono arrivati commenti, né repliche, mentre un'immagine realizzata dal filippino Vener Cabrera e pubblicata su Facebook è già stata condivisa più di 1.500 volte. La foto, che mostra il figlio Giorgio il giorno della laurea alla International School of Milan e a fianco il conduttore con la parrucca, impegnato nella sua parodia, reca in sovraimpressione la scritta: "La domanda più indimenticabile che mi hanno fatto a scuola è stata 'Che mestiere fanno i tuoi genitori?' Una domanda diretta, giusto? E io ho risposto: mio padre è un Portinaio (in italiano nel testo, ndr) e mia madre aiuta nelle pulizie domestiche, 'la Filipina'. Non mi vergogno di dirlo, e infatti quello che voglio dire qui oggi davanti a tutti: mamma e papà grazie, vi voglio bene, voi siete la ragione per cui mi trovo qui oggi" e poi l'appello: "Per favore, chiediamo rispetto per il nostro inno nazionale, così come per il nostro popolo".

A commento di tutto, infine, la richiesta della signora Bella Cabrera: "Si prega di condividere... Noi Filippini sappiamo che cos'è il Rispetto. Con Paolo Bonolis e Mediaset... Qualunque cosa vogliate dimostrare nel vostro programma è una domanda e puzzle per noi qui a Milano. Utilizzare il nostro inno nazionale come musica di sottofondo non è accettabile. E' la storia del nostro Paese. Innumerevoli persone sono morte per questo. Che Vergogna (in italiano nel testo, ndr)".

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016