Paolo Bonolis: "Pagato per non lavorare"

Paolo Bonolis. In Rai era il re Mida degli ascolti. Bastava nominarlo e l'audience schizzava alle stelle. Osannato da tutti i dirigenti, adorato dal pubblico, esaltato dalla critica. Bonolis era una vera istituzione.
Poi arrivò Mediaset con un contratto annuale a (quasi) sette zeri e la vita del presentatore mutò drasticamente.
La gente non lo voleva piu'. Aveva ceduto alle lusinghe del vil denaro diventando un mercenario. La critica e i dirigenti Rai presero le distanze e per Paolo arrivò un lungo letargo.

Oggi, se si esclude “Il senso della vita”, in onda ben oltre la seconda serata, l'ex ragazzo d´oro della tv è praticamente scomparso dagli schermi.
"Il senso della vita mi dà grandi soddisfazioni. E' un programma con l´anima, ci mettiamo il cuore. Supera il 24% di share, è un porto franco, vengono ospiti che non si vedono ovunque. Va benissimo, ma non lo scrive nessuno: perché?", ha si è sfogato il conduttore dalle colonne di Repubblica.

Ma perchè non la fanno lavorare nonostante lei sia costato a Mediaset una barca di soldi?
Il problema è che nella tv di oggi non si crede più in un´idea, contano i risultati istantanei. Tutto e subito. Ma in tv non succede così. Un´idea non dà necessariamente un risultato, ma vale in quanto tale. È come se un pittore dipingesse pensando che deve vendere.

Si è pentito di essere tornato a Mediaset?
No. Mediaset mi ha fatto una straordinaria offerta. Ma ho una sensazione: finché rimanevo a fare il giullare andava bene. Solo che a 45 anni è naturale voler cambiare.

Pensa di essere penalizzato?
No, dico solo che ho fatto qualcosa d´innovativo. In Rai, a “Domenica in”, parlammo del problema dell´acqua. Nessuno se ne accorse. Lo scrive Grillo sul blog, due anni dopo, è una notizia.
Ho un´idea innovativa per un programma di prima serata: l´ho portata al vaglio, ma non si farà. Non è il momento. Lo so: Mediaset mi ha preso anche per non fare.

Non la imbarazza?
Sono pagato e non faccio finta che non sia vero. Ma non tutto dipende da me.

"Affari tuoi" e Sanremo sono stati gli ultimi successi.
Il festival era un programma con l´anima, lo rifarei. Quante trasmissioni avrò fatto? Trenta? Non ne ho azzeccate due: Fattore C e Italiani. Mi sbattono in faccia solo quelle. Un po´ esagerato. O no?

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Attualità - Excite Network Copyright ©1995 - 2014