Excite

Paolo Gariberti contro Minzolini: 'Ha superato il limite'

Solo ieri il web magazine di Futuro e Libertà chiedeva a Babbo natale le dimissioni di Augusto Minzolini e oggi arriva un primo segnale che la missiva sia stata ascoltata. Il Presidente della Rai, Paolo Garimberti, ha scritto una lettera aperta a Mauro Masi per affermare la sua preoccupazione sulla mancanza di pluralismo da parte del direttore del Tg1.

Scrive: 'Caro Direttore, intendo sottoporti con molta forza, e con la precisa richiesta che questa volta ci sia da parte tua un intervento diretto e immediato, il caso dell'editoriale del Direttore del Tg1, Augusto Minzolini, nell'edizione delle 20 di ieri sera'.

'Pur non contestando, in linea di principio, il diritto di un direttore di esprimere opinioni sull'attualità, ci sono dei limiti che soprattutto l'informazione del servizio pubblico non può valicare. Ieri, purtroppo, sono stati valicati: ci sono stati nell'intervento del direttore Minzolini giudizi inopportuni in quanto invasivi delle competenze e responsabilità di soggetti politici e istituzionali, giudizi che impegnano il servizio pubblico e che non competono all'informazione della Rai'.

E aggiunge la sua preoccupazione sulla mancanza di pluralismo: 'Più volte ho manifestato la mia preoccupazione per la mancanza di pluralismo del Tg1. In questa fase politica particolarmente delicata e che richiederebbe massimo equilibrio, tale preoccupazione ha trovato conferma. Credo che questo 'esasperato protagonismo individuale', tempestivamente corretto nell'ambito dei Tuoi doveri e delle Tue competenze'.

La replica di Mauro Masi non si è fatta attendere: 'Non condivido la tua preoccupazione di una mancanza di pluralismo da parte Tg1. Vero è che alcune iniziative del Direttore Minzolini possano prestare il fianco a qualche 'misinterpretazione' credo anche al di là della sua effettiva volontà'.

Conclude la vicenda il protagonista, Augusto Minzolini, che si difende: 'Io sono sempre stato rispettoso delle prerogative degli Organi Istituzionali, a cominciare da quelle del Capo dello Stato. Una lettura attenta ed obiettiva dell'editoriale di ieri lo dimostra ancora una volta. Il rispetto delle prerogative degli organi istituzionali non significa però che non si possano dare valutazioni sulla situazione politica ed i suoi sviluppi. Del resto, al di sopra di tutto, c'è la Carta Costituzionale con l'articolo 21'.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016