Excite

Quinta Colonna, Anna Falchi "imprenditrice" nobilitata da Del Debbio. Dilaga il populismo

  • Tvblog

L’informazione, quella seria ed equilibrata, non si vede a Mediaset dai tempi di Enrico Mentana. Sbattendo la porta aveva detto “sembrava di essere in un comitato elettorale”. Ci hanno provato in molti, forse in troppi, ma tutti si sono scontrati con il problema principale ovvero la sincerità dell’informazione sempre frenata dagli interessi politici dell’editore. Quindi fallimentare il Matrix di Vinci ma anche la più recente Italia Domanda. Certo un programma serio, ben fatto e di qualità ci sarebbe ma lo hanno relegato prima in tarda serata e poi su Rete 4, sto parlando di Terra di Toni Capuozzo.

Quinta Colonna, Anna Falchi: da zombie hot a imprenditrice

Esiste poi un genere ibrido che personalmente non ci sentiamo di definire giornalismo, che è quello di Paolo Del Debbio, conduttore di Quinta Colonna su Rete 4. Da sempre berlusconiano, anche con cariche politiche alle spalle, il giornalista si divide tra Mattino Cinque e Quinta Colonna. Arrivato alla guida del programma dopo il flop di Salvo Sottile ha dato al contenitore un volto decisamente diverso. Per tre ore si fa antipolitica, demagogia, populismo, si dà la parola alla pancia del paese che ogni tre secondi manda a quel paese un politico. Se parli alla pancia del paese e tiri fuori la sua rabbia qualcuno ti segue perché ha voglia di urlare il suo dissenso verso questa classe dirigente ma non hai aggiunto un elemento, hai solo concentrato il grillismo o il berlusconiscmo da campagna elettorale in una sola serata.

Il programma ha buoni ascolti e ha fatto chiudere, per dirla fuori dai denti, L'Infedele di Gad Lerner. E’evidente che esistono modi diversi di guardare la televisione. Personalmente il programma mi fa sorridere e non indignare, ma devo ammettere che Del Debbio fa il suo e lo fa bene, ma soprattutto sarebbe molto più adatto della D’Urso nella prima parte della domenica. Per la serie se dovete fare populismo e ammiccare alla “propaganda” fatelo fare a chi lo sa fare. Ora il giornalista prende le distanze dal “capo” dice che non lo voterebbe ma quando lo ha intervistato (nell’anteprima e mica in studio) ha dimenticato le domande e si è limitato a semplici assist. Nelle puntata di ieri sera è stata la presenza di Anna Falchi a svelare ancora di più il livello della trasmissione. Si, Anna Falchi. Non è stata chiamata lì a commentare come attrice(?) ma imprenditrice e il livello di comicità (involontario) è schizzato. Ovviamente si è parlato di Imu e delle tasse e la Falchi era adatta come Balotelli in una puntata di A sua immagine.

Lei ha debuttato così: “Sono qui, innanzitutto, perché sono una sua fan, Del Debbio, e perché seguo sempre questo programma. E poi perché sono diventata un’imprenditrice”. E nel filmato di presentazione arriva il meglio dove si parla di lei come Lady Finanza e si dice che la signora avrebbe partecipato a cene di gala con i grandi dell’economia italiana. Parlano della Falchi come imprenditrice di successo. Mentre lei parla sulla sua testa campeggia un “Scenderemo con i forconi in piazza” e pensi che al massimo lei ti direbbe, come imprenditrice si intende, “Scenderemo in piazza con le forcine in testa”. Lungi da me una visione riduttiva e maschilista della cosa, ma fa più ridere la Falchi nei panni della versione femminile di Della Valle o Del Debbio che ci crede davvero?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019