Excite

Rita Dalla Chiesa delusa: 'Mi insultano per strada'

Forum non è più lo stesso da quando all'attenzione dei media è apparso il caso della falsa terremotata. La storia della signora Marina Villa ha indignato i telespettatori e Rita Dalla Chiesa denuncia la sua amarezza e la sua difficoltà di muoversi per strada da quell'episodio.

Il video della falsa terremotata a Forum

In un'intervista al Corriere della sera la conduttrice ammette che non si aspettava di essere trattata così male, per strada la insultano e nei locali è costretta ad uscire prima perché presa di mira dai commenti pesanti su quello che è successo. A questo si sommano le minacce scritte: 'La Palermo onesta che amava tuo padre ti disprezza', 'Come si dorme nel letto di Putin?', 'Tuo padre si sta rivoltando nella tomba'.

Figlia del Generale Dalla Chiesa, morto con la moglie in un attentato mafioso, Rita è davvero delusa e amareggiata. Conferma che nessun ha suggerito niente a queste comparse e che non c'era alcun copione e aggiunge che dal loro database la signora aveva dichiarato davvero si essere stata vittima del terremoto dell'Aquila. Tutto però non è stato fatto in malafede.

La conduttrice però è delusa per la poca solidarietà ricevuta: 'Mi hanno chiamato soltanto Antonella Clerici e Massimo Giletti. Silenzio dagli altri: e pensare che sono sempre generosa nell'offrire il mio spazio per lanciare i programmi non miei'. Neanche Bertolaso o il Premier le hanno dato un segnale: 'No. E non mi ha chiamato Pier Silvio Berlusconi, ma non mi aspettavo che lo facesse. Quelli che mi hanno delusa di più sono stati i miei amici di sinistra: spariti'.

Rita non può far altro che scusarsi e sperare che la gente dimentichi questo episodio: 'Non avrei mai voluto far soffrire chi da due anni non si dà pace. Il dolore lo conosco. Chiedo scusa se posso avere sbagliato qualcosa. Ma aggiungo che mi fa paura questo clima di odio, questi attacchi alla mia persona'.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016