Excite

Sanremo 2014: il promo fa infuriare i portatori di handicap. Chiesta la rimozione alla Rai

  • Youtube

di Simone Rausi

Spariti rose e tulipani dal palco e considerato che la scala si fa vedere ogni quattro edizioni come gli anni bisestili possiamo ancora contare su una rassicurante certezza quando parliamo di Festival di Sanremo: le polemiche. La prima è venuta fuori ancora prima di iniziare, è bastato solo mandare in onda il primo promo.

Sanremo 2014: le anticipazioni

Nello spot in questione si vedono Fazio e la Littizzetto litigare sulle note di “Se mi lasci non vale”. Lei varca la soglia di casa e lui cerca di trattenerla per il braccio che alla fine gli resta in mano. Si, un braccio finto, come quello dei manichini. Ora, è vero, ci sarebbe da insorgere già solo per la discutibile ironia dello spot (che pare ricalcare un siparietto comico di Sandra e Raimondo). Eppure la polemica è montata per qualcosa di più serio…

Lo spot infatti sarebbe stato reputato altamente offensivo per moltissimi portatori di handicap e per tutti coloro che, ogni giorno, convivono con le protesi. Giovanni D’Agata, presidente dello sportello dei Diritti, ha chiesto a gran voce alla Rai la rimozione dello spot. In caso contrario la minaccia è quella di rivolgersi all’Agcom, l’autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

Pur riconoscendo la buona fede dello spot i portatori di protesi che hanno visionato lo spot si sono detti offesi e l’Agcom ha bollato il promo come “squalificante e di cattivo gusto”. E non va certo meglio su Youtube dove anche il popolo del web, per antonomasia maggiormente disincantato e bacchettone, ha bocciato severamente la scenetta della coppia di “Che tempo che fa”: “Mancanza di tatto”, “Vergognoso”, “Cosa c’entra con la musica?”, “Che spettacolo penoso”. Come inizio non c’è male.

Il promo incriminato

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017