Excite

Sanremo & Co, polemiche sul televoto

Tra domenica e ieri sera sono arrivate all'incirca 2mila segnalazioni dei cittadini al Codacons, per protestare contro il televoto al festival Sanremo.

Ieri l'Associazione dei consumatori si è rivolta alla Guardia di Finanza di Sanremo e all'Autorità delle Telecomunicazioni chiedendo di sospendere i risultati della kermesse musicale e verificare le utenze di provenienza dei votanti per escludere che siano collegate ad agenzie specializzate che lavorano nel campo: 'Abbiamo inoltrato la denuncia - ha spiegato all'Adnkronos il presidente del Codacons Carlo Rienzi - siamo in attesa di sapere l'esito'.

Valerio Scanu: successo meritato a Sanremo?

Intanto, Repubblica pubblica stamane un lungo servizio nel quale Ettore Livini fa il punto sul far west del televoto spiegandone meccanismi e costi. E se, in linea di massima, pare poter escludere un taroccamento per Sanremo, ciò sembra poter essere possibile per trasmissioni con quantità di sms e telefonate assai minori: 'Gli operatori di servizi tlc ad alta tecnologia, ammette nell'anonimato un supermanager di una rete tv – scrive il quotidiano – sono in grado di far partire migliaia di telefonate in pochi secondi targandole da utenze diverse e da aree del paese non omogenee. Il meccanismo, come ovvio, è caro e macchinoso. E taroccare un concorso come il Festival, deciso da milioni di voti, è quasi impossibile. Ma per format come Grande Fratello, L'isola dei famosi e X Factor che si giocano su cifre minori - 20mila voti le prime puntate, 3-400mila la finale - il rischio è maggiore. Del resto anche un kolossal come l'edizione Usa di American Idol (24 milioni di televoti nell'edizione 2009) è stato travolto dalle polemiche'.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016