Excite

Saviano, plagio sul monologo? "Non ha citato la fonte"

  • Infophoto

Roberto Saviano è accusato di plagio. O per meglio dire, lo scrittore di Gomorra è stato "richiamato" con una lettera denuncia pubblicata questa mattina dal Fatto Quotidiano per aver preso spunto (troppo spunto) per la realizzazione del monologo sul caso Eternit mandato in onda nell'ultima puntata di "Quello che non ho", dai lavori di Giampiero Rossi senza mai citare l'autore.

Troppi spunti davvero. Secondo quanto riportato dal quotidiano di Antonio Padellaro e Peter Gomez se si confrontano le parole scritte da Rossi nel suo libro "La lana della salamandra" pubblicato nel 2008 e il monologo sull'amianto di Saviano si scopre che alcune parti coincidono.

Scrive nella lettera denuncia Giampiero Rossi: "Ho trovato assai meno piacevole una certa mancanza di riconoscimento per chi quel lavoro lo ha realizzato. Tu lo sai bene, fare un'inchiesta, una ricostruzione storica, un racconto completo di vicende complicate ed enormi, come questa, comporta davvero tanta pazienza, volontà, tempo, passione. Perché, dunque, non riconoscere a chi ha investito tanto, almeno la paternità di quel suo lavoro? Eppure non sono pochi i particolari che hai scelto di utilizzare nel tuo racconto e che, guarda caso, sono tutti presenti in quei due libri (nel primo soprattutto) e non altrove, perché si tratta di racconti, confidenze, piccole sfumature emerse dalla mia lunga frequentazione della gente di Casale".

Roberto Saviano non ha ancora detto nulla sulla spiacevole questione. Resta solo da aspettare una risposta dello scrittore campano che certamente spiegherà come sono andate le cose.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016