Excite

Servizio pubblico confermato, Michele Santoro resta a La7. C'è la firma (Esclusiva Excite.it)

  • Getty Images

Qualche giorno fa Carlo Tecce de Il Fatto Quotidiano annunciava una sorta di fuga da La7 delle star della rete. Il giornalista si era soffermato sulla conduttrice di Otto e mezzo Lilli Gruber, sul bravissimo Maurizio Crozza e su Michele Santoro. Nemmeno ventiquattro ore e Urbano Cairo provava a metterci una pezza con un’intervista sul Corriere della sera: “Non mi risulta questa fuga di star, sono in ottimi rapporti con tutti loro. So che sono dispiaciuti per queste notizie. Questa è una rete che perde un sacco di soldi e non so se sarà risanabile in tempi brevi, ma si può fare un buon lavoro. Qualcuno però forse ha paura, mette le mani avanti. Conosco il mondo dello spettacolo: gli agenti, quando devono negoziare o rinegoziare i contratti dei propri assistiti, usano varie tecniche…”.

Massimiliano Rosolino ha rifiutato Linea Verde. Sarà un concorrente di Pechino Express 2. Leggi l'esclusiva di Excite.it

Dopo qualche giorno si era espresso sul tema anche il direttore generale della Rai Luigi Gubitosi: “Sono tutti ottimi professionisti. Ma non abbiamo alcuna discussione con loro. Nè pensiamo di averne”. Porta chiusa, per non dire serrata, con la volontà di usare i volti interni e non far arrivare nuovi giornalisti da altre reti.

“Il percorso di Servizio Pubblico, lo dice il nome, mira al traguardo Rai e La7 ancora non s'è fatta viva per bissare l'esperienza” scriveva Tecce. Bene, noi possiamo dirvi che invece il bis ci sarà. Il giornalista salernitano non lascerà l’emittente acquistata da Urbano Cairo e non approderà in Rai. Noi di Excite.it siamo in grado di annunciarvi in esclusiva assoluta che Servizio Pubblico tornerà in onda dalla prossima stagione sul canale numero sette con l’intera squadra santoriana.

L’accordo tra Urbano Cairo e Michele Santoro è stato trovato ed è arrivata anche l’attesa firma. D’altronde il programma ha regalato ascolti importanti (il 15% di share nella puntata di ieri), dibattiti interessanti ed esclusive di primo livello. I maligni sussurrano che l’interesse della Rai non ci sia mai stato e che era solo un modo per smuovere le trattative. Dovere di cronaca, servizio pubblico.

Giuseppe Candela

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022