Excite

Sgarbi a Le Invasioni Barbariche: "Ho partecipato a tutti i Bunga Bunga, Berlusconi? Un filantropo"

  • Youtube

Vittorio Sgrabi era tra gli ospiti più attesi della puntata di stasera de Le Invasioni Barbariche, il programma de La7 condotto da Daria Bignardi. E il critico d'arte non ha deluso le attese, svelando un po' quel che accadeva durante le ormai leggendarie serate mondane tenute da Silvio Berlusconi nella sua villa di Arcore, i meglio conosciuti Bunga Bunga.

Sgarbi ha dichiarato di essere stato presente a tutti i Bunga Bunga, definendo Silvio Berlusconi un filantropo ed 'assolvendo' alcuni dei personaggi saliti sul banco degli accusati: Emilio Fede, Francesca Cipriani e Lele Mora.

Vittorio Sgarbi: "Minetti? Anche le poco di buono amano..."

"Ho partecipato a tutti i Bunga Bunga, che erano di due tipi, uno rustico, con i vari Emilio Fede, Lele Mora, ed uno più spinto. Emilio Fede, poverino, in tutta questa vicenda è stata una vittima, come lo fu Enzo Tortora. Lui stava lì, immobile, senza alcun movimento erettile...non faceva nulla...".

Bunga Bunga diventa un film porno

"Talvolta", racconta Sgarbi "Arrivavo nella villa di Berlusconi con 8 ragazze, quattro da un lato e quattro da un altro, lui mi aspettava con altrettante donne. Io non avevo potere sulle sue, lui però aveva una certa presa sulle mie, magari gli prometteva lifting, regalini...".

A questo punto, Daria Bignardi si è mostrata infastidita dalle parole del suo ospite: "Beh, non credo che sia giusto tirare in ballo il ricordo di Enzo Tortora a proposito di questa faccenda. E poi, che brutto dire 'le mie, le sue...'".

Sgarbi ha proseguito con la sua arringa difensiva, sottolineando una differenza. "Per le serate di Arcore non si può parlare di prostituzione. La prostituzione deriva da uno stato di sofferenza, ma una che te la dà per 10mila euro non è una prostituta, ma una mantenuta, una furbacchiona".

"Ad Arcore si presentavano tante ragazze, chiedevano soldi, una casa, tante cose, Berlusconi non si tirava mai indietro. Lui è un filantropo, un uomo generosissimo. Non so se lo faceva in cambio di sesso, non andavo mica a controllare, non sono Woodcock. Di certo c'era già la Pascale che era molto vigile su tutto...".

Interessante anche il passaggio su Francesca Cipriani, la showgirl, ex del Grande Fratello, tirata in ballo nell'inchiesta. "Lei non ha mai fatto niente, colpevole solo di essere stata nella villa di Arcore. Ormai qualunque donna si presenti ad Arcore è etichettata come una put****. Questa la trovo una forma di antifemminismo".

Bastonato, invece, Angelino Alfano, pizzicato nel ballare "Ymca" dei Village People a Séstrière: "Le donne che ballano sono sensuali, i vecchi mi fanno schifo. Alfano è giovane? Ma anche Schifani balla...".

Sgarbi ha anche sconsigliato l'acquisto di Rcs da parte di Mondadori: "Sull'affare Rai Way non posso dire molto, se non che forse Renzi lo impedirà, sulla faccenda Mondadori-Rcs ho una mia idea. E' pericoloso che tra gli editori manchi concorrenza nella ricerca degli autori...".

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017