Excite

Silvia Valerio al Chiambretti Night: 'Offro la mia verginità ad Ahmadinejad'

Silvia Valerio è una ventenne padovana che ha scritto un diario “C’era una volta un presidente. Ius primae noctis”, in cui racconta le sue avventure amorose adolescenziali e confessa di essere ancora vergine e di volersi offrire a Mahmud Ahmadinejad. La ragazza è stata intervistata al Chiambretti Night e la sua arroganza ha fatto perdere le staffe al conduttore.

Guarda le foto di Silvia Valerio

Piero Chiambretti ha prima cercato di capire se la presunta verginità sia una trovata pubblicitaria o è la verità e poi le ha chiesto della storia con il presidente dell'Iran Ahmadinejad: 'Fra tutti i criminali e dittatori del mondo, perché ha scelto proprio il presidente iraniano?'. Lei con altezzosità risponde: 'Intanto per me lui non è un criminale, non è un Barbablù, non è un dittatore, non è un mangia - femmine'.

Quando la scrittrice, per spiegare il suo concetto, inizia a leggere degli appunti e a condurre l’intervista, il presentatore le strappa i fogli e lancia via il suo libro. La ragazza ha innervosito anche il pubblico che l’ha fischiata mentre lasciava lo studio mostrando: 'Mi fate un po' schifo come trasmissione'.

Silvia è ritornata a sedersi ed è stata attaccata da Jonathan Kashanian, ex concorrente del Grande Fratello, quanto iraniani e di religione ebraica ha cercato di far capire alla ragazza che quello che dice nasce forse dall’ignoranza visto che verrebbe lapidata pubblicamente in piazza perché non può chiedere al leader iraniano di fare sesso, se prima non ha chiesto di poterlo sposare e poi solo dopo concedersi. Inoltre Ahmadinejad non potrebbe mai avere rapporti con lei perché non potrebbe mai toccare un non musulmano.

foto: laStampa.it

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016