Excite

Simona Ventura a Excite: "A Miss Italia con me Massimo Ferrero. Felice di toccare il tema dell'integrazione"

di Antonella Luppoli

Quando, lo scorso anno, le hanno proposto di condurre Miss Italia, Simona Ventura ha risposto "presente", nonostante sembrasse una mossa azzardatissima. La kermesse di bellezza ideata dal compianto Enzo Mirigliani e oggi gestita con forza, caparbia e stile impeccabile dalla figlia Patrizia, viveva infatti un periodo non troppo felice: bistrattato da Mamma Rai, il concorso era approdato da poco su La7 da un anno e la primissima edizione in onda sulla rete di Urbano Cairo certo non aveva brillato. Nonostante tutto, SuperSimo ha detto di sì e si è tuffata in questa avventura che alla fine dei conti, grazie alla disponibilità di tutti, Miren, Magnolia e La7 stessa, pare abbia trovato una nuova identità, più moderna e al passo con i tempi. Di lavoro da fare ce n'è ancora tanto, ma la strada sembra essere quella giusta. Le novità della 76esima edizione del concorso di bellezza più famoso dello stivale, in onda su La7 il prossimo 18, 19 e 20 settembre, ce le ha raccontate la conduttrice che si è detta orgogliosa di essere parte di questa squadra e di essere pronta a divertirsi.

Simona, questo per lei è il secondo anno. Che edizione sarà?

"Sarà un edizione divertente. Nonostante Miss Italia sia un concorso sempre attento ai temi sociali, la kermesse porta avanti i valori della bellezza, della femminilità, della raffinatezza; ma non siamo fuori dalla realtà "

Le finaliste saranno 33 ce le racconta?

"Sono ragazze diverse, ciascuna ha una particolarità. Bionde, brune, di corporatura esile, giunoniche e anche curvy. Quest'anno apriamo alle candidate "in carne", bellissime esattamente come le altre. Insomma avremo dalla 42 alla 52. Questa categoria l'abbiamo fortemente voluta io e Patrizia perché le curvy sono le più amate dagli uomini e poi sono simpatiche"

Miss Italia 2015, le novità di questa edizione

Ci saranno anche Miss straniere

"Ecco, quando dico che non siamo slegati dalla realtà dico proprio questo. Parlare di integrazione in un periodo come questo è quasi banale, ma prima di puntare il dito contro gli altri dovremmo ricordarci la nostra storia, noi siamo un popolo di migranti. Speculare sulla diversità non credo sia costruttivo, nonostante tutto qualcuno lo fa. Comunque sì, ci sarà una miss musulmana, ma non è praticante e poi una valdostana di origine nigeriana."

Passiamo alla giuria.

"Vladimir Luxuria, Joe Bastianich e Claudio Amendola oltre a essere giurati saranno tutor. Le aspiranti miss saranno divise in tre squadre, ciascuna affidata a un giurato che le porterà nel proprio mondo. Ci sarà un'interazione inedita. Ciascuno potrà anche salvare nella prima fase alcune ragazze della propria squadra. C'è anche un'altra importante presenza quest'anno... "

Di chi stiamo parlando...

"Di Massimo Ferrero, il presidente della Sampdoria. L'ho voluto coinvolgere come presidente del popolo, mi appoggerò a lui quando avrò bisogno. Che cosa farà? E' imprevedibile lo sappiamo, certamente ci sorprenderà"

Dal punto di vista musicale ci saranno degli ospiti?

"Ovviamente. Così come ho fatto per i giurati, anche con gli ospiti ho chiesto ad alcuni miei amici di supportarmi in questa avventura. Ci sarà Giusy Ferreri con Baby K, la loro "Roma-Bangokok" è stata la colonna sonora italiana dell'estate, dunque in una kermesse che parla tricolore non poteva mancare. Poi, ci sarà anche Morgan, mi mancava, mi è mancato in quest'anno e quale migliore occasione per rivederci. Ci sarà un altro ospite musicale, ma per adesso il nome rimane top secret".

Ultima curiosità: ha già deciso che abiti indossare?

"Sì, ho scelto il marchio AmenStyle, ideato da alcuni ragazzi di Bologna che ho conosciuto a Londra, a proposito di integrazione..."

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017