Excite

Spari in strada a Bologna, cittadino chiama il 113 ma era il set de L'ispettore Coliandro

  • Facebook

L'Ispettore Coliandro continua a far parlare di sè. Dal prossimo ottobre tornerà su Rai2 l'amata serie tv nata dalla penna di Carlo Lucarelli e intepretata da Giampaolo Morelli. Le riprese, dalla durata di diciotto settimane, sono in corso e proprio a Bologna sono finite al centro di una storia incredibile che ha portato fino all'apertura di un'inchiesta dalla Procura di Bologna.

Cosa è successo? Martedì 5 agosto poco dopo le 23 un cittadino chiama il 113 e segnala una sparatoria in stada tra più persone nel quartiere Pilastro. La polizia a sirene spiegate raggiunge il posto immediatamente, con altre macchine prontamente allertate, ma si trattava di un falso allarme perchè in quel momento si stava girando una scena della fiction Rai appunto L'Ispettore Coliandro.

Auto della polizia rubata dai nomadi ma era sul set di una fiction Rai

Nessuno ha sparato al Pilastro, né a salve né non a salve. Abbiamo fatto il rumore che si fa quando si gira. C’è stata la scena di un inseguimento, ma nessuna sparatoria. Tutte le volte che noi lo facciamo abbiamo sempre l’autorizzazione di Polizia e Carabinieri” hanno precisato i componenti della troupe. Intanto, come ha spiegato Il Resto del Carlino, il fascicolo è stato aperto contro ignoti per procurato allarme dal procuratore aggiunto Valter Giovannini.

La fiction stando alle prime verifiche era provvista dell'autorizzazione rilasciata lo scorso 9 luglio per la durata di mesi con il permesso di esplosione di colpi d'arma da fuoco (a salve). Era necessario però indicare alla Polizia e ai Carabinieri i giorni in cui questo sarebbe avvenuto preavviso che martedì sera non è stato dato.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017