Excite

Bloccato lo spot sul nucleare

Avete presente lo spot con tutte quelle persone che giocano a scacchi con il proprio alter ego interrogandosi sul nucleare?
Questo spot è stato giudicato ingannevole dall’Istituto dell’Autodisciplina pubblicitaria.

Il motivo è semplice: nonostante lo spot sia stato proposto per porre una questione sul nucleare e invitare le persone ad una scelta libera, alla base dei finanziamenti per la creazione e la diffusione dello spot ci sono aziende che hanno grandi interessi nella faccenda.

Basti pensare a Enel, Westinghouse, Ansaldo Nucleare, Areva e Edf!
Il Giurì ha ritenuto che non fosse giusto dichiarare una posizione neutrale quando alla base c’è una scelta ben precisa e ha preteso che venissero fornite spiegazioni e modifiche in merito.

Stando a quando comunicato attraverso il Forum fondato dall’ex lega Ambiente e ora nuclearista Chicco Testa tuttavia lo spot è stato così modificato:
inserendo un chiaro riferimento alla propria posizione pro-nucleare chiedendo contestualmente un parere preventivo al Comitato di Controllo. Poiché il Giurì non ha contestato i contenuti e la sostanza della nostra comunicazione - come invece i nostri detrattori hanno strumentalmente cercato di far credere - lo spot è rimasto identico a quello trasmesso ma contiene in questa versione l’affermazione ‘Noi siamo favorevoli’, cui si aggiunge una domanda rivolta allo spettatore: ‘E tu?’.

Il Forum nucleare specifica inoltre che nonostante la propria evidente posizione ritiene di aver scelto e perseguito un’imparzialità di informazione al fine di sostenere una scelta effettivamente libera.

Ad ogni modo, sul nucleare dobbiamo farci almeno un’opinione, anche se poi non dovessero essere ascoltate.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018