Excite

Striscia la notizia, Affari tuoi e la guerra degli ascolti. Tra accuse e repliche scatta il botta e risposta

  • Rai-Mediaset

La premessa è d’obbligo: se la mattina decidete di leggere i dati auditel da un comunicato aziendale Rai o Mediaset vi diranno tutti che hanno vinto loro. Vincono sempre tutti, vince chi si affida al target commerciale, chi prende solo il prime time se è andato male in seconda serata, chi scorpora l’anteprima, chi divide in due parti e riporta sui social solo un dato. Ognuno sceglie il proprio trucchetto per poter usare toni trionfalistici in un comunicato o in un tweet, certo verrebbe da chiedersi se ha ancora senso il comunicato “gonfiadati” nel 2014 ma questo è un altro discorso. A proposito di ascolti è iniziata una piccola “guerra” tra Affari tuoi e Striscia la notizia.

Da un paio di settimane il tg satirico di Antonio Ricci si allunga e chiude dopo Affari tuoi, questo permette di aumentare la media del programma dal punto di vista dei valori assoluti ma anche dello share. Chiudendo più tardi, con il programma di Insinna concluso e Rai1 in pubblicità, Striscia la notizia ottiene picchi anche di otto milioni, cosa che viene prontamente segnalata nei comunicati il giorno successivo e che serve a rafforzare il prime time di Canale 5 in evidente difficoltà. Lo sforo del tg satirico non è piaciuto al direttore di Rai 1 Giancarlo Leone che qualche giorno fa su Twitter ha sbottato: “Da oggi è ufficiale. Non è più possibile comparare ascolti di Affari tuoi e Striscia. L'access di Can5 si allunga stabilmente di 7/8 minuti”.

Ieri è arrivata la replica con un comunicato stampa in cui si sottolinea che ci si è soffermati solo sull’orario di chiusura e non su quello di partenza Affari tuoi inizia sistematicamente alcuni minuti prima portando quindi alla stessa durata i due programmi dell'access prime time. E dopo aver notato la presenza di spot, non presenti invece durante Affari tuoi, è arrivato un nuovo attacco contro il game prodotto da Endemol: “Sfidando ogni legge delle probabilità e senza alcun controllo da parte delle associazioni consumatori, negli ultimi minuti di Affari tuoi sono regolarmente concentrati i premi più consistenti, da 100, 250, 500 mila euro, cioè i momenti di maggior appeal del programma.”

Con la chiosa finale: “Malgrado questo ennesimo tentativo di sminuire il buon andamento di Striscia, non è inutile ricordare che sul pubblico attivo e più pregiato, quello fra i 15 e i 64 anni, il punto di riferimento decisivo per gli inserzionisti pubblicitari, Striscia vince su Affari tuoi tutte le sere con una media stagionale di 6-7 punti percentuali di scarto.” Ieri, 17 novembre 2014, il tg satirico (partito alle 20.46 e finito alle 21.25) ha ottenuto 6.019.000 telespettatori, share del 20,74% mentre Affari tuoi (iniziato alle 20.42 e finito alle 21.20) ha registrato 5.875.000 telespettatori, share del 20,39%. E’ vero che Striscia la notizia sfora di alcuni minuti ed è vero che Affari tuoi inizia qualche minuto prima. Insomma hanno tutti ragione anche questa volta?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018