Excite

Switch over in Lombardia, la guida per il digitale terrestre

La Rai da oggi propone i suoi nuovi loghi e si prepara allo switch over in Lombardia (esclusa la provincia di Mantova e incluse le province oltreconfine di Piacenza e Parma) e in Piemonte orientale (Novara, Vercelli, Asti, Alessandria, Biella e Verbania) , dove Raidue, insieme a Retequattro, saranno visibili solo con decoder.

Il digitale terrestre coprirà tutta la penisola entro il 2012 e offrirà agli utenti molti più canali televisivi gratuiti e dedicati a target specifici. Per prepararsi all’evento la Rai ha messo a disposizione un call center (numero verde 800.022.000 attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 20.00) e altre informazioni sono disponibili sul sito www.decoder.comunicazioni.it.

Ecco, invece, un decalogo sui termini usati per questo passaggio.

  1. Switch over: fase intermedia nel passaggio al digitale, durante la quale vengono spenti i segnali analogici di due canali, Raidue e Retequattro. Che, da quella data, si potranno vedere solo se si ha un decoder per il digitale terrestre o un televisore con decoder integrato.
  2. Switch off: fase finale del passaggio al digitale terrestre, quella dello spegnimento di tutti i segnali analogici e della contemporanea disponibilità di tutti i canali digitali.
  3. Come ricevere il segnale: per vedere la tv digitale terrestre non è necessario cambiare televisore, bisogna solo collegarlo a un decoder per il digitale terrestre, ad ogni televisore corrisponde un decoder. I nuovi apparecchi hanno il decoder incorporato.
  4. Modello decoder: gli Zapper sono quelli più economici (costo: intorno ai 30-35 euro) e sono in grado di ricevere unicamente i canali in chiaro, quindi gratuiti. I decoder Mhp (o interattivi) sono invece quelli in grado di ricevere, oltre ai canali in chiaro, anche quelli delle tv a pagamento e i servizi interattivi del digitale terrestre (dai 55 ai 100 euro).
  5. I bollini del decoder: il bollino Dgtvi indica le caratteristiche del decoder. Blu (definizione standard): permette l'accesso ai programmi gratuiti, ai contenuti a pagamento e ai servizi interattivi. Grigio (definizione standard): permette l’accesso ai programmi gratuiti, ma non ai contenuti a pagamento e neppure ai servizi interattivi. Gold (alta definizione): permette l’accesso a programmi gratuiti, ai contenuti a pagamento e ai servizi interattivi.
  6. I bollini del televisore: blu (definizione standard): permette l’accesso ai programmi gratuiti, ai contenuti a pagamento e ai servizi interattivi. Bianco (definizione standard): permette l’accesso ai programmi gratuiti, ai contenuti a pagamento, ma non ai servizi interattivi. Gold (alta definizione): permette l’accesso a programmi gratuiti, ai contenuti a pagamento e ai servizi interattivi. Silver (alta definizione): permette l’accesso a programmi gratuiti, ai contenuti a pagamento ma non ai servizi interattivi.
  7. Assenza di alcuni o tutti i canali digitali: la mancata ricezione dei canali digitali dipende in genere dall’antenna o dal cavo che dall’antenna arriva al televisore.
  8. La sintonizzazione dei canali: spesso i ricevitori la effettuano automaticamente, per altri è invece necessario avviarla manualmente, partendo dal menu di ogni televisore o decoder, seguendo le indicazioni a video.
  9. Per chi è abbonato a Sky: bisogna acquistare lo stesos il decoder o richiedere la Digital Key, una chiavetta Usb da inserire nel decoder Sky per guardare, oltre ai canali satellitari, anche quelli del digitale terrestre (ma non quelli a pagamento).
  10. Registrazione: se il videoregistratore ha due prese Scart, un cavo andrà collegato al televisore e l’altro al decoder. Se il videoregistratore ne ha una sola, sarà opportuno acquistare un decoder provvisto di due prese Scart.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016