Excite

Telethon, la maratona televisiva della solidarietà

'Si può fare. Le malattie genetiche possono non essere una condanna'. Questo è lo slogan che caratterizza la ventunesima edizione della maratone televisiva di Telethon. Una raccolta fondi che coinvolge i telespettatori per aiutare la ricerca a proseguire nonostante i tagli previsti dalla manovra economica.

L'evento sarà guidato da Fabrizio Frizzi e avrà come madrina d'eccezione Mariagrazia Cucinotta e ci saranno Paolo Belli, Arianna Ciampoli e noti personaggi della tv come Pippo Baudo, Bruno Vespa, Enrico Mentana e Maurizio Costanzo. Tutto il palinsesto della Rai sarà modificato per supportare questa causa. Il contatore delle donazioni si accenderà giovedì 16 dicembre durante il Tg1 delle 20 e a partire da venerdì tutte le trasmissioni avranno uno spazio dedicato a Telethon a iniziare la lunga diretta ci penseranno Eleonora Daniele e Michele Cucuzza con 'Uno Mattina'.

A questo speciale seguiranno 'Occhio alla Spesa', con Alessandro Di Pietro, 'La prova del cuoco per Telethon' condotto da Antonella Clerici e 'I fatti vostri' con Giancarlo Magalli. Dalle 14 Frizzi, con Maurizio Costanzo e Paola Perego, sarà in diretta dal Teatro delle Vittorie per dare il via a 'Rai uno presenta Telethon'. Anche Lamberto Sposini e Mara Venier partecipano alla gara di solidarietà con 'La vita in diretta speciale Telethon', per poi lasciare di nuovo spazio a 'RaiDue presenta Telethon'.

L'evento più atteso è quello di sabato sera con 'I soliti ignoti', dove gli investigatori saranno Christian De Sica, Belen Rodriguez, Massimo Ghini e Max Tortora. Non mancherà all’appuntamento Milly Carlucci, che per impegni lavorativi sarà presente in vari collegamenti. La maratona terminerà domenica sera con una puntata speciale de 'L'eredità' dove Luca Cordero di Montezemolo riceverà l'assegno virtuale da Carlo Conti.

Il Presidente della Ferrari è anche presidente di Telethon e durante la conferenza stampa ha dichiarato: 'A 20 anni dalla sua nascita, Telethon ha sconfitto definitivamente una grave malattia, l’Ada-Scid, ed è molto vicina al traguardo per un altro gruppo di patologie e, più in generale, sta spostando i suoi investimenti dallo studio delle cause alla sperimentazione delle terapie. L'obiettivo per quest'anno e' quello di superare, nonostante la crisi economica, il record dell'anno scorso, quando il numeratore si fermo' a 31 milioni 210mila euro'.

 (foto © LaPresse)

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016