Excite

The Apprentice, seconda puntata. Briatore sempre meglio

  • theapprentice

I presuntuosi (fatta eccezione per se stesso, si intende) non piacciano a Flavio Briatore. Si è capito guardando la puntata di "The Apprentice" di ieri 25 settembre. A farne le spese è la 29enne Maria Elena Caruso, definita dal boss "presuntuosetta, antipatica, sotuttoio" per la quale a niente sono valse le lauree e i master conseguiti.

Maria Elena è fuori nella prima parte del talent show: per il Boss Briatore, la giovane masterizzanda non ha capacità di leadership e dopo averla abbondantemente insultata la invita (si fa per dire) ad uscire senza concederle possibilità di replica. Zitta e vattene e in fretta. E' già chiaro che con Briatore non è ammessa nessuna giustificazione. Si viene strapazzati e si ascoltano i sermoni del manager.

Il livello di cattiveria di Briatore in questa seconda puntata sale rispetto all'esordio ed è proporzionale al "lecchinaggio" dei concorrenti. Anche questa volta si ricorre per difendere le proprie idee a metafore automobilistiche, prontamente smontate dall'ex team leader di Renault. Si aggiungono alle sfuriate ed agli insulti le critiche sull'abbigliamento di due aspiranti manager vestiti con "giacca vista culo" (troppo corte). Briatore si arrabbia moltissimo e si allarga pure moltissimo: "Non potete vestirvi come volete. Solo io e Marchionne possiamo permettercelo". E qui viene da ridere a tutti.

La prima sfida che ha visto l'eliminazione di Maria Elena si è svolta alla "Giochi Preziosi" e aveva lo scopo di realizzare un giocattolo da pubblicizzare. Il target di riferimento sono i bambini dai 5 ai 9 anni e non può costare più di 15 euro. Fallisce miseramente "Il gruppo" che presenta una banalissima scatola da trucco per le bimbe. Che innovazione! Il Boss si contiene: "Siete delle capre, anzi 10 caproni, vi sbatterei fuori tutti".

La seconda vittima, totalmente a sorpresa perchè non prevista l'eliminazione, è la team leader, Beatrice Orlando. Si sà il Boss è imprevidibile e se gli stai sulle scatole, al diavolo le regole del gioco, comanda lui e ti sbatte fuori in qualsiasi momento. E infatti la giovane impreditrice che nella nuova sfida si è mostrata superficiale e totalmente incapace a coordinare la squadra viene cacciata il malo modo. "Posso dire una cosa Boss?". "No, sei fuori". Ecco appunto, che retorica.

Il terzo eliminato è Stefano Di Dio giudicato dal Boss "inconsistente". Il 36enne milanese, titolate di un'azienda di consulenza nel settore beverage, è finito tre volte in nomination e le continue lamentele di Briatore non hanno sortito l'effetto desiderato. Il giovane manager continua a dormire. E vi pare che un poco sveglio possa lavorare per il marito di Eli Gregoraci? Sei fuori!

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016