Excite

Tre preti gay si confessano in TV su LA 7

Che alcuni membri della comunità ecclesiastica facessero uso di annunci fermo - posta l'avevamo già detto e non stupisce che internet, come per ogni tipo di relazione (specie se clandestina), faciliti di molto le cose. Quello che stupisce sono invece le anticipazoni che Corriere.it ci fornisce riguardo al contenuto della prima puntata di "Exit" in onda stasera su LA7 incentrata sul tema della omosessualità dei sacerdoti.

Tutto si basa sulle "confessioni" choc di 3 membri gay del clero che raccontano e agiscono senza sapere di essere filmati da una videocamera nascosta: incontri clandestini tra un ragazzo conosciuto sulle chat line per omosessuali e i preti. Eccone alcuni stralci:

"Se penso al seminario o alla mia diocesi credo che gli omosessuali siano una buona parte".

"Sono stato insieme con un ragazzo siciliano per un anno. Se due uomini si vogliono bene, non conta se porti la tonaca oppure no".

"Portando il colletto si attira tanto. Tu faresti l'amore con me?".

"(La Chiesa ndr) Con noi fa come l'esercito americano: io non ti chiedo niente, ma tu non devi dire niente. Copre, insabbia, ma così non cresce".

Il meccanismo, riferisce Lorenzo Salvia sul Corriere, è semplice: nient'altro che "un'inchiesta su un mondo sommerso: nessun giudizio, solo la voglia di togliere il velo che copre un pezzo di realtà. Un lavoro partito con una mail arrivata in redazione. A scrivere era un ragazzo gay. Diceva di frequentare abitualmente le chat per omosessuali, di aver conosciuto così tanti preti, e poi anche di averli incontrati di persona".

Tre i video racconti: Il prete dolce e timido - "Se ritornassi indietro, il sacerdote lo rifarei. Hai tante soddisfazioni, aiuti gli altri. [...] La prima esperienza con un uomo l'ho avuta dopo, 10 anni fa. Ma io sto bene con questa mia, tra virgolette, omosessualità". Il prete spavaldo - "Ho avuto 100 incontri. In seminario mi trattenevo per la paura di essere beccato, ma poi non mi sono più controllato". [...] "La Chiesa è ipocrita perché pure in Vaticano ce ne sono tanti". Il prete sadomaso nell'ufficio di lusso che preferisce mandare via il ragazzo:"Se vuoi andare via non c'è problema" [...] "(la Chiesa ndr) non ce l'ha con i gay ma è contro il sesso prima del matrimonio. I gay non si possono sposare e quindi non devono avere rapporti" [...] "Stai per commettere un peccato davanti agli occhi di Dio", dice il ragazzo all'ecclesiastico "Io non lo sento come un peccato" risponde l'altro. Ancora. "Non ha senso che tu sia prete" - "Qui finisce la nostra storia — risponde il sacerdote — hai troppe preclusioni. Ti metto sull'ascensore e se qualcuno ti ferma non dire nulla".

Esiste poi un'altra versione (fonte queerblog.it): "uno degli autori, in collaborazione con un ragazzo gay, ha disseminato la rete di annunci “a tema” lanciando un amo a cui in molti hanno abboccato".

Qualunque siano state le modalità utilizzate per scoperchiare il "vaso di pandora", una volta creati gli incontri e grazie a una telecamerina nascosta sarà possibile vedere mezz'ora di incontri e confessioni filmati in prima serata TV su LA7.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017