Excite

Un Due Tre Stella: Sabina Guzzanti fa satira, il cast fa ridere

  • Infophoto

"Ci hanno intortati tutti". Parte così la terza puntata in onda ieri 28 marzo di "Un due tre stella" di Sabina Guzzanti. Niente monologo di apertura da sopra l'albero, come nelle scorse puntate, solo un paio di battute secche, un attacco al Governo di Mario Monti che ha imbrogliato gli italiani presentandosi in vesti totalmente inedite rispetto ai predecessori ma che poi in realtà tra riforme del lavoro e articolo 18, tasse e interviste su Chi "alla Veronica Lario", non è tanto diverso.

Sabina Guzzanti comincia così e passa subito la parola a Nino Frassica e alla sua consueta lettura del palinsesto televisivo. Ci sono i soliti improbabilissimi programmi caricatura di una televisione sempre più propensa alla spettacolarizzazione del dolore. Nino Frassica è bravo, non c'è niente da dire. La sua comicità non è mai banale ed è la parte migliore del programma insieme a Caterina Guzzanti. Quest'ultima dà il meglio di sè nel ruolo di inviata sui luoghi di cronaca o quando interpreta Vicky la ragazza picchiatrice di Casapau. Lo schema della trasmissione è adesso ben chiaro c'è Sabina che fa satira, il resto fa ridere.

La puntata di ieri sera è stata bella anche se raggiunge solo il 4% di share contro una partita di Champions Milan-Barcellona vista da oltre 9 milioni di telespettatori con uno share del 31,35%. E' bella anche grazie alla presenza di un fenomenale Gad Lerner, alias Neri Marcorè. La somiglianza è allucinante, sembrano gemelli separati alla nascita, siamo ad altissimi livelli di imitazione. Marcorè-Lerner parte con un'intervista, botta e risposta, a Marco Travaglio, ospite in studio. Il giornalista de "Il fatto quotidiano" cerca di replicare ironicamente alle domande di Lerner ma più si sforza di fare il simpatico più sembra antipatico.

Un due tre stella non è solo politica lo sappiamo, è anche approfondimento sociale. Sabina Guzzanti si scaglia contro Maria De Filippi che definisce "il nemico dell'umanità" per la sua capacità di vivisezionare (in negativo) i sentimenti delle persone. La comica si cimenta nell'imitazione della De Filippi a "C'è posta per te" e comincia a raccontare la storia di Edipo Re che andò a letto con la madre.

Si passa alle cose serie e all'intervista a Marco Travaglio, il tema della puntata di ieri è "democrazia e televisione". Il giornalista si sofferma a lungo sulla ricostruzione dell'editto Bulgaro che vide scomparire tre dei personaggi televisivi più amati di allora: Biagi, Santoro e Luttazzi.
Non dimentichiamo il personaggio inedito di Sabina Guzzanti trasformata per l'occasione in Emma Marcegaglia, presidente uscente di Confindustria e la serie tv "La banca della magliana" (un tormentone su YouTube) la parodia in chiave finanziaria in tempo di crisi della banda della Magliana.

tv.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2016